• Contattaci

Alliance française Bologne

1/3 - De la Méditerranée. Questionnements sur un monde en mutation

INCONTRO
Religione e Mondializzazione

- La Mondializzazione favorisce la diffusione di religioni che non sono collegate ad una cultura precisa o che sono riuscite a staccarsi dalle culture d’origine come il Salafismo, il Protestantesimo Evangelico e i nuovi movimenti religiosi come i Testimoni di Geova.

- Ma la conseguenza è che queste forme di religione appaiono più fondamentaliste e regolamentate provocando delle tensioni crescenti nelle società contemporanee.

Interviene: Prof. Olivier ROY
Professore e Direttore del programma « Mediterraneo » all’Istituto Universitario Europeo di Firenze
Quando Mercoledì 15 febbraio, ORE 17.00
Dove Dipartimento di Storia Culture Civiltà - Piazza San Giovanni in Monte, 2 - Bologna

INCONTRO

Il Mediterraneo, una nuova cartografia delle sociéta in mutamento

- A sei anni dall’inizio delle Primavere Arabe, il sud del Mediterraneo è in piena trasformazione. Mentre la situazione socio-economica continua a peggiorare in un numero crescente di paesi, forti tensioni geopolitiche scuotono l’ordine regionale. I violenti conflitti in corso in Siria, Iraq, Libia e Yemen sono al contempo opportunità per un confronto per procura e spesso diretto tra le potenze regionali.

- Le rivalità geo-strategiche acuiscono le divisioni settarie e comunitarie nella regione. Allo stesso tempo, si assiste ad un indebolimento del potere di molti Stati, che appaiono sempre meno capaci di controllare vaste zone all’interno dei propri confini. Il vuoto di potere lascia spazio all’emergere di attori non-statuali, spesso milizie armate e gruppi jihadisti, in lotta con gli stati centrali e fra loro per il controllo delle risorse. Questi fenomeni aumentano l’importanza della dimensione locale e contribuiscono a creare una nuovi paradigmi geopolitici. Il risultato è una nuova cartografia delle società in mutazione, con importanti implicazioni per l’Europa e per l’azione della diplomazia internazionale.

Interviene Luigi NARBONE
Professore ed ex Diplomatico, Direttore del Dipartimento del Medio Oriente del programma « Mediterraneo » all’Istituto Universitario Europeo di Firenze
Quando Mercoledì 22 febbraio, ORE 17.00
Dove Dipartimento di Storia Culture Civiltà, Piazza San Giovanni in Monte, 2 – Bologna

INCONTRO

Dal Museo d’Arte Islamica di Doha al Louvre di Abou Dhabi : musei-specchio e nuovo ordine regionale nel Medio Oriente dopo la seconda guerra del Golfo

- La seconda Guerra del Golfo (1990 – 1991) rimane un punto di svolta politico per i principati arabi del golfo Persico. Si delinea così un nuovo ordine geopolitico, la realizzazione di musei a forte visibilità internazionale, di cui il Louvre Abou Dhabi rappresenta il progetto più emblematico e rivela con acutezza la strumentalizzazione della cultura comme vettore del riposizionamento geopolitico.

Interviene Alexandre KAZEROUNI
Politologo, specialista del Mondo Musulmano Contemporaneo. Ricercatore post dottorato all’Ecole Normale Supérieure de la rue d’ULM. Professore Scienze Politiche, Université de Paris
Quando Mercoledì 1 marzo, ORE 17.00
Dove Dipartimento di Storia Culture Civiltà, Piazza San Giovanni in Monte, 2 – Bologna