• Contattaci

Alliance française Bologne

3/5 Pittrici della rivoluzione

Jacques-Louis David, maestro del neoclassicismo, ebbe numerose allieve donne nel suo atelier parigino, allestito all’interno del Louvre. Spesso molto talentuose, queste pittrici aprirono a loro volta scuole di disegno e pittura, ma furono subito dimenticate dalla società del loro tempo a causa di pregiudizi di genere: le loro opere furono infatti acquisite dal Louvre, dal Metropolitan di New York e dall’Ermitage solo in quanto attribuite dal maestro.
Le autrici ripercorrono le loro vite, mai fino a oggi riunite in un unico racconto, alternando le vicende private a quelle professionali nella Francia del passaggio dai Borboni a Napoleone, dalle lotte rivoluzionarie al periodo del Terrore, fino all’avvento del Romanticismo.

Quando giovedì 3 maggio, ore 18
Intervengono Monica Manfrini e Anna Ottani Cavina
dove Alliance Française di Bologna, via De’ Marchi, 4
Monica Manfrini - Laureata al DAMS di Bologna, ha insegnato Arte nella scuola media inferiore, Disegno e storia dell’arte negli istituti superiori e nei corsi Cobaslid dell’Accademia di Belle Arti di Bologna. Ha pubblicato studi sul Settecento e l’Ottocento italiano per CLUEB ed Edizioni Alfa. Dal 2012 cura le attività dell’Associazione culturale Spazio Lavì!, occupandosi di progetti fotografici legati al paesaggio urbano.
Anna Ottani Cavina - Storica dell’arte, professore emerito dell’Alma Mater e presidente onorario della Fondazione Zeri. Ha curato la mostra attualmente in corso a Venezia, su John Ruskin, pittore e scrittore tradotto in Francia da Proust.