• Contattaci

Alliance française Bologne

STUDIO PHOTO MALI - Esposizione delle opere di vari artisti che verranno messe all’asta il 27/11 a favore del progetto «Studio Photo Mali» a cura di Terzo Tropico. in collaborazione con la rivista «Africa e Mediterraneo» - Giovedì 6 novembre, ore 18 - INGRESSO LIBERO

ASTA DI FOTOGRAFIE E INCISIONI

PHOTOGRAPHES AU MALI

La fotografia in Africa già da diversi anni è diventata oggetto di attenzione da parte dei critici e degli appassionati di fotografia in tutto il mondo. Le immagini di Malick Sidibè, Seydou Keita dal Mali, dei sudafricani Pieter Hugo e Lien Botha, di Nji Obodai del Ghana e di numerosi altri fotografi ormai sono frequentemente esposte in festival e gallerie di tutto il mondo.

Progetto Fotografico a cura di Associazione TerzoTropico in collaborazione con Alliance Française di Bologna, Africa e Mediterraneo, AIRF, Ottica Paoletti, TV Mali ORTM, Patrocinio Console Generale di Francia in Italia, Ambasciata del Mali in Italia,Consolato Onorario del Mali in Italia, Alto Consiglio dei Maliani in Italia.

A parte i grandi nomi sopraccitati, il Mali in particolare ricopre un ruolo importante a livello internazionale per la diffusione e la cultura della fotografia, come dimostrano i Rencontres di Bamako, giunti alla loro 9° edizione e punto di riferimento per la fotografia africana, e la produzione di nuovi fotografi come la giovane Fatoumata Diabate, Harandane Dicko e Amadou Keita.

Al contempo in Mali, sull’esempio di Malick Sidibè e degli altri fotografi
succitati, in tutte le città sono sorti negli anni molteplici studi fotografici.
Molti sono in Mali gli Studio Photo dove tanti giovani professionisti, uomini e donne, interpretano la vita degli abitanti del Mali, cogliendo anche gli aspetti sociali e umani del paese. Il progetto intende aiutare concretamente questi fotografi che operano in condizioni spesso difficili, spesso in città lontane dalla capitale, come Timbouctou o Djennè, e che aspettano anche fino a quindici giorni per vedere il risultato del loro lavoro. Molti fotografano con vecchi apparecchi analogici, o argentique come dicono loro, alcuni con piccole compatte digitali per svincolarsi dai problemi dei laboratori lontani.

L’utilizzo di macchine digitali con piccole stampanti inkjet permetterebbe
loro di affrancarsi dai problemi di sviluppo e stampa dei negativi e potrebbero concentrarsi così sulla produzione.

Un’asta grazie alla quale chi acquista le fotografie e le incisioni in mostra potrà sostenere il progetto Photographes au Mali e aiutare i fotografi maliani:

- ASTA

Quando giovedì 27 novembre, dalle ore 17.00
Banditore d’eccezione Eraldo Turra
Ingresso libero

- Per maggiori informazioni TerzoTropico