• Contattaci

Alliance française Bologne

Goût de France 2017, la più grande cena francese del mondo

In arrivo la terza edizione di #goodfrance: il primo giorno di primavera, il 21 marzo 2016, più di 2.000 chef su 5 continenti celebreranno la gastronomia francese.

Un menù “francesissimo” in tutta Italia il 21 marzo

- Il ministro francese degli Affari esteri e dello Sviluppo internazionale, Jean-Marc Ayrault e lo Chef Alain Ducasse, hanno annunciato la partecipazione per la terza edizione di Goût de France il 21 marzo prossimo di oltre 2.000 ristoranti nel mondo di cui oltre 50 in Italia. L’evento renderà omaggio ai sapori della cucina francese e al piacere di condividere il gusto della buona tavola nello spirito di convivialità e amicizia tra Francia e Italia e tra la Francia e il mondo.

- A Roma, sarà Alain Benon, Chef dell’Ambasciata di Francia, a preparare il menù per gli ospiti dell’Ambasciatrice, Catherine Colonna. Un habitué dei mercati romani dove cerca i sapori mediterranei che abbina perfettamente alla grande tradizione della cucina francese.

Anche i Consolati e gli Instituts français in Italia si sono associati a quest’iniziativa.

- A Torino, si terrà all’Hôtel Turin Palace, la serata del 22 marzo. Ospiti di Olivier Brochet, Console di Francia a Milano, saranno i sindaci di Torino, Chiara Appendino e Chambéry, Michel Dantin in occasione del 60° anniversario del gemellaggio tra le due città. Una serata organizzata su iniziativa del Consolato generale, di Atout France con la partecipazione della CCI France-Italie, del Liceo Giono e dell’Alliance française di Torino.

- A Napoli il Consolato generale di Francia organizza il concorso «L’école du goût» (Scuola del Gusto) rivolto agli studenti degli istituti alberghieri della regione. Gli studenti di 5 istituti prepareranno un menu francese per gli ospiti del Console Jean-Paul Seytre, presenteranno in lingua francese le loro creazioni e si prenderanno cura del ricevimento. Tutti gli ospiti – autorità, diplomatici, partner culturali, giornalisti e Discepoli di Escoffier Campania, saranno membri della giuria. Il premio consiste in uno stage presso un istituto alberghiero di Lione.

- La grande novità del 2017 è la possibilità di iscriversi anche per gli enti di formazione gastronomica come le scuole alberghiere e le scuole di cucina con la realizzazione di un menu francese nei loro ristoranti di applicazione, per permettere anche agli Chef di domani di cimentarsi con la cucina francese. Sono ben 12 gli istituti di formazione che quest’anno hanno aderito all’iniziativa.

- La Francia, prima destinazione mondiale per il turismo, offre una varietà non solo paesaggistica ma anche enogastronomica che l’operazione Goût de France permette di scoprire.

Un prezzo/Un gesto

Il prezzo del menù è a discrezione del ristorante e ognuno a versare una parte del ricavato, si consiglia il 5% a una ONG locale che opera nel rispetto della salute e dell’ambiente.

Scopri i ristoranti aderenti sul sito internazionale: http://restaurateurs.goodfrance.com/
http://Institutfrancais.it
www.ambafrance-it.org
http://it.france.fr/

- ECCO LA LISTA DEI RISTORANTI DI BOLOGNA E DELLE REGIONE EMILIA-ROMAGNA PARTECIPANTI
(secondo l’ordine alfabetico della loro città)

  • FleurduVin, (chef Gabriele Bacchiani), Via degli Orefici 7/a, Bologna - 051 097 4450 www.fleurduvin.it
  • Ristorante Tramvia, (chef Alessandro Gamberini), Via Marconi 31, Casalecchio di Reno (BO) - 051 575044 www.tramvia.it
  • RISTORANTE SAN DOMENICO, (chef Marcattilii Valentino), VIA SACCHI 1, Imola - 0542 29000 www.sandomenico.it
  • LA FILOMA - (Chef Zoppi Alessandro), BORGO XX MARZO 15 Parma - 0521 206181 www.lafiloma.it
  • Antica Corte Pallavicina Relais, (chef Massimo Spigaroli) - Strada Palazzo Due Torri, 3 - Polesine Parmense (PR), 0524 936539 www.acpallavicina.com