• Contattaci

Alliance française Bologne

RENDEZ-VOUS 2015

Al via la quinta edizione di Rendez-vous, appuntamento con il nuovo cinema francese, il festival esclusivo dedicato al nuovissimo cinema d’Oltralpe. Come ogni anno il viaggio attraverso le storie e i volti del cinema francese contemporaneo parte dalla Capitale per poi toccare, con focus e invitati speciali, le città di Napoli, Palermo, Bologna, Torino, e da quest’anno Lecce.

V EDIZIONE

BOLOGNA (5 - 17 APRILE 2015)

Cinema Lumière

La quinta edizione del festival Rendez-vous appuntamento con il nuovo cinema francese si svolgerà dal 5 al 17 Aprile 2015 a Bologna.
Doppia festa per la tappa bolognese di Rendez-vous: quattro titoli novità che esplorano il meglio del nuovo cinema francese e un omaggio a Fanny Ardant.
Un’apparizione, lo è stata sempre. Un mistero, anche. È una delle donne più belle, delle attrici più intense del cinema degli ultimi trent’anni. È un’attrice cosmopolita e curiosa, è qualcosa più di un’attrice, un’icona (quasi spiace usare per lei una parola così consunta) del cinema e della cultura europea, immagine di stile, intelligenza, sicura eleganza. È stata la più magica delle donne magiche di Truffaut; ha indossato i panni della musicista Adriana, amore attorno a cui si attorcigliava la vita di Gassman nella Famiglia di Scola, quelli della duchessa di Guermantes per Schlöndorff, la Callas dolorosa di Zeffirelli, la sinuosa visitatrice in abito rosso tra le Otto donne di Ozon, l’apparizione carica di mistero e malinconia nel Divo di Sorrentino. Il debutto alla regia con Cendres et Sang, storia di faide familiari e di violenza, un film segnato dalla forte estetica e da un’intensità che ritroviamo nel suo secondo lungometraggio: Cadences obstinées, presentato a Bologna.


Inoltre, altri films francesi, saranno progettati durante il festival, fino al 17 Aprile.
Nell’ambito del festival Rendez Vous 2015 il documentario “La cour de Babel” di Julie Bertuccelli ha ottenuto il premio speciale di Reset-Dialogues on Civilizations (www.resetdoc.org), associazione internazionale che da anni promuove il dialogo e la comprensione interculturale attraverso pubblicazioni e incontri pubblici volti a contrastare ogni forma di esclusivismo, intolleranza, razzismo. La regista sarà premiata durante la proiezione del film a Roma il 9 aprile alle ore 15.00 presso il Cinema Quattro Fontane.
In occasione della proiezione bolognese di “La Cour de Babel”, Reset-Dialogues invita il pubblico della Cineteca a una discussione sui temi della scuola e dell’insegnamento nella società multiculturale insieme a Marwa Mahmoud, educatrice e responsabile dell’offerta educativa interculturale e dei rapporti con le scuole per il centro Mondinsieme di Reggio Emilia e a Mariachiara Giorda, studiosa di storia delle religioni all’Università di Torino e coordinatrice scientifica di diverse ricerche nazionali e internazionali sul pluralismo religioso nei contesti scolastici.

maggiori informazioni Cineteca di Bologna