• Contattaci

Alliance française Bologne

Ogni mese 15 film da vedere su MYmovies. Programma dal 18 febbraio - 20 marzo.

Il Cinema Ritrovato fuori sala (18 febbraio-20 marzo)

Il Cinema Ritrovato Fuori Sala - 8 febbraio > 20 marzo

Se le piattaforme stanno formattando il nostro gusto su un cinema medio, apprezzabile da tutti, saporito come il cibo precotto e surgelato, il terzo programma del progetto Il Cinema Ritrovato | Fuori Sala è un attacco dinamitardo al sonno della curiosità. Mai tanti film censurati durante tutto il Novecento sono stati proposti da una piattaforma italiana. Potrete scegliere tra l’opera più poetica, anarchica e libera di tutta la storia del cinema (Jean Vigo) e l’ultimo film censurato del cinema italiano, Totò che visse due volte o vedere un film invisibile che da lungometraggio venne trasformato in corto, per tornare, quattro anni dopo, lungo, ma con un altro titolo e parzialmente a colori, parliamo del primo film della coppia Ferreri/Mastroianni, Break Up, mai mostrato in Tv, pochissimo proiettato nei cinema.

Se non vi basta, vi proponiamo gli omaggi a due figure che hanno iniziato a fare cinema assieme e immediatamente sono state censurate, Pier Paolo Pasolini e Cecilia Mangini. Del poeta nato a Bologna novantanove anni fa, potrete vedere due rari lungometraggi oltre a vari e preziosi materiali ritrovati negli archivi, tra cui l’Intervista sotto l’albero, testamento profetico di Pasolini, registrato da Gideon Bachmann sul set di Salò. Dell’artista nata a Mola di Bari, vi proponiamo una significativa selezione della sua attività di documentarista. Sarete stupefatti dallo sguardo, dalla vitalità, dalla umanità, dalla capacità di Cecilia Mangini di interrogarsi, mentre stavano avvenendo, sulle trasfor- mazioni che cambiarono l’Italia tra la fine dei ‘50 e l’inizio dei ‘70.

Qualora non vi bastasse, c’è anche un film polacco dal titolo magico, adorato da Scorsese e Coppola, Cenere e diamanti del giovane Wajda, opera di una profondità e fluidità stilistica senza pari, che raccontala fine di una guerra che non sarebbe finita, ma si stava solo trasformando. C’è Clouzot che racconta Picasso in uno dei più bei film sull’Arte, ci sono i documentari geniali di Agnès Varda, ma anche due film unici – un peplum brechtiano di Cottafavi e la parodia di un noir d’avventura diretto da Huston – e ancora i primi film africani di Sembène e Mambéty, i capolavori di Dreyer, Renoir, Becker, Pietro Marcello ed Ernst Lubitsch. Non è una piattaforma, è il Paradiso dei cinefili!

Novità:per l’abbonamento ora si potrà sottoscrivere il rinnovo automatico a ogni cambio di programma mensile. E si aggiunge un prezzo speciale per chi acquisterà l’abbonamento fino al 15 giugno, a 40 euro.

Per i soci dell’Alliance Française l’abbonamento mensile è disponibile al prezzo ridotto di 12 € anziché 15 €.

Per ricevere il link per l’acquisto a prezzo ridotto scrivere a: comunicazione chez afbologna.it

IL PROGRAMMA COMPLETO E’ DISPONIBILE QUI